martedì 7 dicembre 2010

Ho bisogno del vostro aiuto!!!

Ragazzi/e sto partecipando ad un concorso per diventare la nuova testimonial della Naturans...io mi appello a chiunque di voi passi per il mio blog: per vincere ho bisogno di un vostro voto!!! Andate su questo Link e votate UNA (è valido soltanto un voto) foto del mio profilo!

:) Aiutatemi a vincere! Sarebbe davvero bello :) ed anche chiunque di voi abbia un blog o la pagina di facebook, vi chiedo di linkarmi! ^^

Grazie a tutti e a tutte! E presto nuove ricette ;)

mercoledì 1 dicembre 2010

Orecchiette cime di broccolo e salsiccia

Rieccomi..dopo una lunga assenza dovuta da tutto e niente ;)
Oggi vi posto un classico...cioè almeno per me lo è e sicuro avevo detto qualcosa a proposito ;) come poi vi avevo già detto, io amo alla follia i cavoli/broccoli e famiglia..li amo..mi confortano con questo freddo, che posso farci?

E quindi..orecchiette cime di broccolo e salsiccia siano!



Ingredineti per 2 persone:

1 Broccolo (la grandezza fate voi..più è grande e più ce ne sarà)
160 g di orecchiette
1 salsiccia
Olio extravergine di oliva qb
2 Peperoncini secchi
1-2 spicchi d'aglio
sale qb

Preparazione:

Mettete a bollire abbondante acqua per la cottura della pasta e del broccolo stesso.
Staccate tutte le cimette dal broccolo, prendendo anche le parti verdi più tenere e sciaquatele.
Quando l'acqua bolle, salate, buttate le cime di broccolo e quando riprende il bollore anche le orecchiette. Il tempo di cottura è quindi quello della pasta :)

Nel frattempo, sbriciolate una salsiccia e fatela rosolare su un padellino senza aggiunta di grassi, una volta rosolata asciugatela su carta assorbente per assorbire il grasso in eccesso (si sono fissata, non ditemi niente :P), quando la pasta con i broccoli saran quasi giunti a cottura, in un'altra padella mettete l'olio, i peperoncini e l'aglio, accendete la fiamma e fate rilasciare i vari olii essenziali (non deve friggere), scolate la pasta ormai pronta e saltatela nella padella, aggiungendovi la salsiccia!

Buon appetito!

martedì 23 novembre 2010

Tortini al cioccolato..dal cuore caldo

Nessuna premessa oggi. Solo un augurio di una buona giornata.



TORTINI AL CIOCCOLATO DAL CUORE CALDO

Ingredienti:

200 gr ciocciolato fondente
200 gr burro
160 gr di zucchero
40 gr di farina 00
4 uova intere

Preparazione:

Sciogliete a bagno maria il cioccolato col burro e lo zucchero e aggiungetevi la farina setacciata. Amalgamate bene il tutto.
Aggiungete le uova fuori dal bagno maria dopo aver fatto raffreddare un po' il composto, una alla volta.

Prendete i classici pirottini, imburrateli, infarinateli, togliete la farina in eccesso e riempiteli con il composto di cioccolata fino a poco più di metà.

Passo importantissimo: Mettere i tortini in congelatore per almeno due ore e cuocerli a forno caldo a 210° per 10-15 minuti. Per riuscire a ottenere il cuore morbido dovere regolarvi col vostro forno..a noi 12 minuti sarebbero bastati ma abbiamo aumentato la cottura di quel minuto e mezzo e ci ha fregati ;)
Sono fantastici..super cioccolatosi e davvero davverp goduriosi e soprautto facilissimi :) non ricordo però quanti ne vengano con le dosi..ma male che va si conservano benissimo in congelatore :)

Buon appetito!

mercoledì 17 novembre 2010

Mini cheesecake al cioccolato

Ed eccociii un dolcetto super godurioso...dalle note cioccolatose e piacevolmente yogurtose: Cheesecake! Li ho preparati per la cena del mio compleanno come dolcetto, la ricetta l'ho presa da lei
E quindi ve la incollo para para ;)



*MINI CHEESECAKE AL CIOCCOLATO
Ingredienti per 12 mini cheese cake:
250 gr di biscotti secchi
90 gr di burro
20 gr di cioccolato fondente

300 gr di philadelphia
200 gr di panna fresca
100 gr di cioccolato fondente
80 gr di zucchero a velo
50 gr di gocce di cioccolato
6 gr di colla di pesce (opzionali)

Procedimento:
Tritate i biscotti nel mixer insieme al burro fuso e a 20 gr di cioccolato fondente.
Foderare gli stampini con la pellicola quindi versare i biscotti sul fondo e compattate la superficie. Mettere poi in frigo a riposare per mezzora.
Nel frattempo preparare la crema per il cheesecake
Sciogliere il cioccolato in un pentolino a bagnomaria. A parte montare la panna.
Preparare la crema al formaggio lavorando la philadelphia insieme allo zucchero e al cioccolato fuso intiepidito.
Una volta ottenuta la crema aggiungere la panna montata e le gocce di cioccolato,lasciandone una manciata a parte per le decorazioni del cheese cake.
(se utilizzate un unico stampo e volete un cheesecake più compatto,aggiungete la gelatina in fogli che avrete fatto prima ammorbidire e poi sciogliere in 2 cucchiai di latte).
Mescolare la crema al cioccolato e formaggio delicatamente con un cucchiaio di legno.
Riprendere ora gli stampini con la base di biscotti dal frigo e versare al loro interno la crema quindi livellare la superficie il più possibile.
Riporre i mini cheese cake al cioccolato in frigo per due ore e in freezer per un’ora.
Sollevare i mini cheese cake dagli stampini, eliminare la pellicola, decorarli con le gocce di cioccolato e servirli.
*

Io li avevo preparati la sera prima e li avevo lasciati nel congelatore ricordatevi di tirarli fuori una mezzoretta, quarantacinque minuti prima (io avrei dovuto tirarli fuori prima quella sera infatti ehehe erano dei cubetti d ghiaccio! Ed ho quasi risolto mettendoli qualche secondo al microonde) poi quelli che mi son avanzati li ho conservati nel freezer (fino a stasera, che me li son pappati con una mia amica ;))

E naturalmente vi rimando al suo blog per vedere la sua ricetta, il suo blog è davvero carino dove le sue ricette son facilissime da capire grazie a tutte le sue foto passo passo ;) nonchè gustose! Dateci uno sguardo :)

Buon appetito!

martedì 16 novembre 2010

Pasta integrale con verza saltata

Eh si...tempo di cavolettate! E pensare che fino a qualche tempo fa il cavolo e derivati non potevo vederli...una pazza!!!

Quindi oggi a pranzo..questa gustosa pasta ^^ (e poi stasera...padellata di cavolfiore e verza..ehhh...e ne ho ancora e ancora!)

Al piatto si può benissimo aggiungere della salsiccia che ci sta Divinamente, ma mi son voluta mantenere light e ho tentato di mantenere la proprietà della verza il più intatte possibili :)

Let's do it!



PASTA INTEGRALE CON VERZA SALTATA

Ingredienti per una persona:

Verza..quanta? quanta ne volete ;)
80 grammi di pennette integrali
1 spicchio d'aglio
Sale&Pepe
1 cucchiaio di Olio extravergine

Preparazione:

Mettere a bollire l'acqua per la pasta.
Tagliare la verza a striscioline e lavarla sotto acqua corrente, non sgocciolarla del tutto e porla in una padella che la possa contenere abbastanza comodamente, salare e incoperchiare, dare sempre un occhio onde evitare di farla attaccare e nel caso aggiungere un po' d'acqua, sarà cotta quando sarà morbida ma con un sentore croccante :) quindi aggiungere l'olio, lo spicchio d'aglio, il pepe e far saltare il tutto. Nel frattempo avrete buttato la pasta nell'acqua bollente salata.
Qundi a cottura scolate la pasta e fatela saltare insieme alla verza.

(se volete aggiungere la salsiccia, rosolatela in un padellino a parte, e unitela quando state ripassando la verza con l'olio ecc ecc :))

Buon appetito!

giovedì 11 novembre 2010

Ceci..semplicemente

Oggi vi posto la ricetta di come noi quando le temperature cominciano a scendere, ci gustiamo i ceci. Ho pensato un po' al nome del post..ma non essendo una zuppa e non essendo nemmeno una minestra...non sapevo come chiamarlo, ceci in brodo? mah! Oltretutto..non ero nemmen convinta di postarvela..però ci son un paio di cose che volevo condividere :)



La foto purtroppo è un po' infelice...ho tentato di renderla meno orribile con ps ma senza il mio adorato sole non riesco a far quello che voglio :°

Ingredienti per 4 persone:

4 etti di ceci secchi (recentemente usiamo i ceci "nostrali" che son molto più piccoli di quelli classici, ma mooolto piccoli e richiedono una minor cottura)
1 rametto di rosmarino
Acqua qb
2 spicchi d'aglio
1 cucchiaino di bicarbonato
Olio extravergine di oliva qb

Preparazione:

La sera prima mettete in ammollo i ceci in abbondante acqua con il cucchiaino di bicarbonato.
Il giorno seguente iniziate la preparazione: mettete in pezzetto di stoffa ben pulita (attenti a come la lavate, che altrimenti i vostri ceci sapranno di sapone) il rosmarino e gli spicchi d'aglio sbucciati e chiudete formando un sacchettino. Scolate i ceci dall'acqua di ammollo che avranno raddoppiato di volume e metteteli in un pentolone ricoprendoli con abbondante acqua fredda, ponete il sacchettino aromatico insieme ai ceci incoperchiate e lasciate cuocere. Dal bollore questi tipo di ceci impiegano un'oretta, un'oretta e mezza, non so dirvi di preciso, ma basta assaggiare :). Salate alla fine ondevitare che la buccia del cece si indurisca. Prima di portare in tavola irrorate con un giro d'olio il tutto!

Gustoso da mangiare anche con dei cubetti di pane tostato :)

Buon appetito!

E giusto per cambiare...un'altra mia creazione makeupposa con sempre qualche ispirazione presa dal web ;)



Non so, un due facce al femminile? :)

domenica 7 novembre 2010

Promo Domenico Margiotta

Per alcuni problemi il video è stato rimosso dal tubo ;) un giorno tornerà ancora più bello :P



Non ditemi che vi ho stufato :D

Un bellissimo promo realizzato da Domenico con alcuni dei suoi scatti :) (la musica, modestamente parlando, gliel'ho fatta ascoltare io ehehe)

Ve lo consiglio davvero, due minuti e mezzo si possono anche spender guardando delle belle foto no? :)

Buona visione!
Promo Click Here!

mercoledì 3 novembre 2010

Parmigiana di Melanzane

Oggi vi posto un classicissimo..preparato venerdi per la cena di compleanno di sabato :)
La parmgiana di melanzane! Sono stata molto soddisfatta della riuscita, anche perchè son stata a friggere fino all'una di notte e son anche andata a far la spesa al mercato :P



Perdonate la scabrosa foto ma l'ho fatta la sera a cena di foga che mi stavo quasi per dimenticare :D

Ingredienti per 7 persone: (ma noi avevamo anche altre cose da mangiare):

2 kg di melanzane
1 barattolo di passata di pomodoro (io l'ho usata tutta ma poi il sugo avanzato l'ho congelato)
2 mozzarelle fior di latte
parmigiano grattugiato
diverse foglie basilico fresco
1 spicchio d'aglio
sale fino & sale grosso
olio extravergine d'oliva
olio di semi d'arachide per friggere

Preparazione:

Lavate le melanzane e tagliatele a fette spesse circa mezzo cm (siccome le mie melanzane erano enormi le ho tagliate prima a metà poi a fette), una volta tagliate, create degli strati di melanzane in uno scola pasta, cospargete con il sale grosso ogni strato ed infine porre sopra tutto un pentolone pieno d'acqua così da schiacciarle bene (questo serve a far perdere l'amarognolo alle melanzane) e lasciarle così per un'oretta.
Nel frattempo, preparate un sugo semplice con la passata: mettete lo spicchio d'aglio in un padellino con l'olio extravergine accendete il fuoco e lasciato giusto il tempo di far donare all'olio tutti gli olii dell'aglio, quindi aggiungete la passata, abbondante basilico lavato, un po' d'acqua, salate e incoperchiate, lasciate andare il sugo fino a quando sarà un po' ristretto.

Mentre il sugo va, riprendete le melanzane, lavatele sotto l'acqua dal sale, strizzatele ed asciugatele con dei fogli di carta assorbente.
Mettete a scaldare l'olio per friggere in una larga padella, e quando sarà arrivato a temperatura (io faccio il test con il manico del mestolo: immergo la punta fino a toccare la padella e se si formano delle bollicine intorno, l'olio è pronto), friggete poche melanzane alla volta per evitare che la temperatura si abbassi. Scolatele e tamponatele bene con abbondante scottex.

Ora non rimane che assemblare la parmigiana: prendete una teglia che vi permetta di fare qualche strato e iniziate con 2 cucchiaiate di sugo di pomodoro che spargerete bene su tutta la teglia, poi uno strato di melanzane, ancora sugo di pomodoro poi la mozzarella che io spezzetto al momento con le mani e infine una spolverata di parmigiano e si ricomincia da capo, terminando poi con uno strato di melanzane e abbondante parmigiano grattato :)

Per un forno normale, credo che una tretina-quaranta minuti a 180°-200° possano bastare, io col mio ancora ci devo prendere mano che non mi segna i giusti gradi ;)

Buon appetito!

lunedì 1 novembre 2010

Halloween!

Ma miao a tutti!

Avrei diverse cose da postare, ma purtroppo le ha il mio ragazzo nella sua macchinetta e non ha il cavo per trasferirle al pc, perchè questa settimana sono salita a Bologna ed ho scordato di portarmi la mia....ok, va bene.

Quindi l'unica cosa che posso postarvi è il trucco che ho fatto ieri per halloween! Devo dirvi che non è mai stato mio solito festeggiarlo...saranno 7 anni che non lo facevo! Ma quest'anno mi son divertita come una pazza ;)



Per farlo ho preso spunto da lei

Ho utilizzato un eyeliner in gel e due ombretti uno viola ed uno blu entrambi glitterati e tanto olio di gomito per sfumare :)
E almeno per me, è stato una cavolata realizzarlo, solo un po' di pazienza...poi con l'eyeliner in gel è tutto in discesa :D
Miao!

giovedì 28 ottobre 2010

Orecchiette ripassate

Miao a tutti!
Ehhh lo so..sono una "lallarona" come direbbe una mia amica! ;) Assenza prolungata di nuovo, al solito vari impegni: smatteggiamenti, salita a Bologna ecc ecc ! ehehe ritorno con una ricettina facile facile fatta a casa una settimanella fa :)



ORECCHIETTE RIPASSATE

Ingredienti per una persona (si l'avevo fatta solo per me :P):

80 gr di orecchiette
Tanti spinaci...fate conto, una busta colma di quelle che usate per mettere le verdure al supermercato!
Peperoncino a piacere
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
Sale

Preparazione:

Mettete a bollire l'acqua, quando sarà a bollore salatela e buttate le orecchiette. Nel frattempo lavate gli spinaci più volte e togliete il gambo più duro. Ora potete fare in tre modi:

1- lessate gli spinaci in abbondante acqua
2- metterli in una padella che li possa contenere, salateli, incoperchiate e fateli cuocere per bene
3- lessateli insieme alle orecchiette 5 minuti prima della loro cottura (in questo caso spezzettate bene le foglie prima di buttarle insieme alla pasta :))

Io quel giorno ho optato per il primo metodo il più sconsigliato perchè le proprietà degli spinaci in quel modo si vanno quasi del tutto a farsi benedire...però vabè ;)

Dopo averli lessati freddateli sotto l'acqua, strizzateli per bene e tritateli con un coltello. In una larga padella mettete a scaldare dell'olio con uno spicchio d'aglio e peperoncino, buttate gli spinaci, salate fate insaporire per bene e aggiungetevi le orecchiette, fate saltare ancora per un minuti e gustatevelo :D

Buon appettito!

Ps. Ieri era il mio compleanno!!!! Uhhh tanti auguri a me ;)

giovedì 21 ottobre 2010

Rotolo di pollo ripieno di prosciutto e spinaci più Giveaway (non mio)!

Buon giorno a tutti!

Oggi vi posto una ricettina che è un pochino estiva..però è buona buona e anche sana e light! Ed è un piatto che può essere preparato in anticipo e mangiato quando si vuole :)



ROTOLO DI POLLO RIPIENO DI PROSCIUTTO E SPINACI

Ingredienti per 2 persone:

1 petto di pollo aperto a libro (fatelo fare dal vostro macellaio)
7 fettine di prosciutto crudo (più o meno, quelle che bastano per coprire il petto)
Cubetti di spinaci surgelati qb (anche qui la dose è un po' ad occhio..dipende da quando è grande il petto di pollo)
sale qb

Per il brodo vegetale:

1 carota
1 cipolla
1 costa di sedano

Per la citronette:

Olio extravergine di oliva
Limone

Preparazione:


Mettete a bollire dell'acqua con i vari aromi.
Prendete il petto di pollo aperto a libro salatelo da entrambe le parti e ricopritelo da un lato con il prosciutto crudo lasciando un piccolo bordo di distanza ai lati (in modo da non aver problemi di fuoriuscite prosciuttose quando lo arrotolate :P), scongelate gli spinaci al microonde e strizzate l'eccesso d'acqua (al solito a questo punto attenzione: rischio ustione alle mani ;)) salateli e ponetene una striscia all'inizio del petto di pollo, quindi iniziate ad arrotolarlo dal punto dove avete posizionato gli spinaci, ben stretto e avvolgetelo per bene nella carta di alluminio.
Mettete a lessare nell'acqua in bollore il rotolo di pollo per una trentina di minuti, trascorso questo tempo levatelo dalla pentola e ponetelo sotto la stessa fino a farlo raffreddare completamente (ma non è strettamente necessario schiacciarlo con la pentola d'acqua, basta che si raffreddi), una volta freddo tagliarlo a rondelle e conditelo con la citronette :)

Buon appetito!

GIVEAWAY di MAKE UP YOUR MIND, GIRL!



E come ultima cosa ma non meno importante il bellissimo Giveaway della bellissima Marguerite (la mia omonima sul web!) del blog "Make up your mind, girl!" che in soli due mesi ha raggiunto i 100 followers! E non posso far altro che farle i miei complimenti, i suoi post son sempre interessantissimi pieni di ironia e simpatica che ti lasciano per forza un sorriso o una risata e naturalmente tante informazioni interessanti! Per tutte le appassionate di makeup di moda prodotti di bellezza e affini lo consiglio vivamente! :D brava Margue continua così!

domenica 17 ottobre 2010

Filetto di maiale aromatizzato alla griglia

Miao a tutti!

Questi giorni sono stata un po' assente perchè ho avuto da fare delle cose che mi hanno tenuta impegnata ed una di queste ve la mostrerò a fine post :)

Siccome ho un mal di testa che non vuole abbandonarmi vi posto una ricettina facile facile ma buona buona!



FILETTO DI MAIALE AROMATIZZATO ALLA GRIGLIA

Ingredienti per 4 persone:

2 filetti di maiale
rosmarino a volontà
spicchi d'aglio a volontà
sale e pepe qb

Per i condimenti:

Limone/olio extravergine d'oliva
Aceto balsamico/olio extravergine d'oliva

Preparazione:

Tritate il rosmarino lavato ed asciugato con l'aglio. Salate e pepate i filetti di maiale e girarli nel trito appena fatto. Cuocete i filetti sulla griglia elettrica circa 10-15 minuti per parte (questo dipende da quanto sono grandi) ..a noi piace leggermente rosato all'interno. Una volta pronti, tagliateli a fette di mezzo centimetro e conditele con un' emulsione di olio e aceto balsamico o con un emulsione di olio e limone, a vostra scelta :) (a casa nostra ognuno si sceglie il condimento e se lo condisce nel piatto ;)) io preferisco la vinaigrette o direttamente nature :D

Ora vi faccio vedere cosa mi ha tenuta occupata questi giorni:



Eccola :)
Un'intepretazione di un disegno di Luis Royo fatto da me in veste di modella ma non solo ehehe da Domenico naturalmente come fotografo e non solo e con l'aiuto della sua bellissima ragazza Cinzia :)

In definitiva sono davvero felice per tutto, per il risultato finale e per il bel pomeriggio passato assieme a loro :)

sabato 9 ottobre 2010

Grigliatina domenicale

Come vi avevo detto, domenica abbiamo fatto un piccolo pranzetto con qualche parente..e come vi avevo detto avrei dovuto postarvi i cannelloni..ma ecco..ho deciso di pubblicare prima la grigliata ;)



Allora per la carne cosa debbo dire? Praticamente nulla ;) Noi la insaporiamo sempre con un trito d'aglio e rosmarino e la saliamo solo dopo averla cotta (solito discorso, serve per non far perdere liquidi alla carne in cottura) e in questo caso cotta sul barbecue :) Un misto di carni avevamo: bistecche di maiale (anche costolette), bistecche di agnello e di vitellone..qualche salsiccia (non ditemi eretica..ma a me le salsicce non piacciono O.O cioè..mi piacciono ma una cosa giusta ecco)

Per le verdure invece vorrei dirvi come le facciamo noi perchè non tutti le fanno così quando a me invece sembrava la cosa più normale..non vi sto a dare le dosi ma vi dico solo gli ingredienti e il procedimento:

VERDURE GRIGLIATE

Ingredienti:

Melanzane, pomodori, cipolle (ma se vi piacciono..zucchine, peperoni, funghi)
Mollica di pane rafferma tritata al mixer
Aglio
Prezzemolo
Olio
Sale

Procedimento:

Tagliate a metà i pomodori e le melanzane, praticate su queste ultime dei taglietti e salate le verdure.
Prendete il prezzemolo lavatelo, asciugatelo e tritatelo con l'aglio, aggiungete gli aromi alla mollica del pane. L'olio quanto ne va? Quanto ne vuole il pane! Non so dirvelo..un giusto quantitativo per rendere il pane gustoso ;) Non troppo da strizzarlo O.O ma nemmeno troppo poco da non renderlo un po' compatto. E mescolate il tutto con le mani.
Riprendete le verdure e sgocciolatele un po' dal liquido che avranno perso grazie al sale, prendete il pane e pigiatelo sopra ciascuna verdura in modo da formare una piccola collinetta.
Noi domenica le abbiamo fatte sul barbecue, altrimenti si possono anche fare in forno, usando una teglia da farno oleata e con un goccino d'acqua :)
Buonissime!

Al questo secondo (ma anche ai cannelloni) abbiamo abbinato un Rosso Conero doc del 2008 (un Moncaro) a mio avviso molto buono, dal gusto deciso :)



E niente..poi volevo mostrarvi una cosa che non centra nulla con la cucina...ma ne vado fiera! Due miei makeup, cioè, non miei, visti da altre e scopiazzati, il primo dovrebbe essere tratto dal video di rihanna rockstar (a dir la verità non sono manco sicura perchè non ho controllato :P) il secondo invece è un makeup da vampiro..visto che si avvicina halloween :D spero vi piacciono ;)



Ah giusto..l'occhio l'ho rifatto con photoshop..ehehe niente lenti azzurre :P

Baci!

martedì 5 ottobre 2010

Bruschette miste

Buondì a tutti!
Oggi vi posto la ricetta di un antipastino che abbiamo fatto questa domenica a pranzo con alcuni parenti, pranzo poco impegnativo, diamo il meglio di noi stessi durante le festività..dopo questa ci saranno: cannelloni, carne mista con melanzane e pomodori alla brace e poi al dolce...un sublime tortino al cioccolato fondente con cuore liquido..però verrà in seguito :)
Queste bruschette sono molto semplici ma io le trovo gustosissime.



Ingredienti per 4 persone (quantitativo per una ciotolina di entrambe le salse):

Pane di tipo casereccio o toscano o comune a volontà

Salsa al peperone:

1 peperone rosso grande
Qualche foglia di prezzemolo
2 spicchi d'aglio
Olio evo
sale

Salsa alla melanzana:

1 melanzana media
Qualche foglia di basilico
Olio evo
Sale

Bruschetta con Pomodorini: Indovinate un po'???

Pendolini
Basilico
Olio
sale

Preparazione:

Accendete il forno a 200° e mettete la melanzane bucherellata qua e la e il peperone su una teglia rivestita di carta forno. Ci vorrà all'incirca una mezzora di cottura e si dovranno girarere le verdure un paio di volte. Quando la buccia del peperone sarà bruciacchiata e la melanzana morbida tirarle fuori dal forno. Per sbucciare il peperone fate con il metodono che preferite..io lo faccio a caldo pro-ustione :P, tagliatelo a faldine e fatelo scolare un po' dalla sua acqua.
Tagliate la melanzana a metà e scavatela con un cucchiaio per prelevarne la polpa.

Mettete la polpa della melanzana nel frullatore salate e cominciate a frullare aggiungendo l'olio a filo fino a renderla omogena. Trasferitela in una ciotola, aggiungente il basilico spezzettato e mettete coperto a riposare.

Fate la stessa cosa con i peperoni: mettete le falde nel frullatore aggiungete l'olio a filo (il peperone ne richiede di meno) salate e frullatelo con il prezzemolo, trasferite anche questo in una ciotola, tagliate gli spicchi d'aglio e mettete ad insaporire il tutto coperto.

Non ve lo sto manco a dire come si fanno quelle con i pomodorini, suvvia! Vi dico solo che io provo un immenso piacere nel tagliarli: quel movimento di polso che di pomodorino in pomodorino diventa automatico..un affondo per una metà ed altri due su quella metà per dividerla in quattro (naturalmente con un coltello affilato) ..non so, sarò matta ma mi rilassa lo trovo quasi poetico :)

Bando alle mie solite ciace..bruscate le vostre fette di pane e cospargetele con le salsine :D

Buon appetito!

giovedì 30 settembre 2010

Tartufi al Cioccolato Fondente

Direi proprio periodo cioccolatoso questo :)

Il mio ragazzo non mi ricordo se 3 anni fa..ma credo di si, mi ha fatto un regalo stupendo..bellissimo...mi ha regalato la frequenza a due corsi alla scuola della Perugina per precisione il corso di "Master in Cioccolatologia" ora "Master Nero" e "Lezioni di Cioccolato: piccoli momenti d'estasi" dal film registrato proprio nella scuola ..una full immersion nel cioccolato, dalla sua storia a come viene raccolto come si presenta, le sue proprietà e tanto altro..e naturalmente tante preparazione di cioccolatini!

Tra tutto..abbiamo fatto anche i classici tartufi al cioccolato! Ma..(come sempre c'è un "ma") quella volta alla fine dei corsi ci hanno dato le ricette di tutte le cose preparate..ed io....io.....ho perso il bellissimo cartoncino formato A4 decorato di tutto punto con la ricetta dei tartufi con sovrastampante anche altre..ma non è possibile..sono da qualche parte in casa io lo so..lo so che ci sono perchè l'anno scorso li ho fatti con QUELLA ricetta!!! Un giorno uscirann fuori..spero..

Ora..non è una tragedia la perdita della ricetta dei tartufi..sia perchè il procedimento me lo ricordo sia perchè gli ingredienti base si trovano da per tutto (ma le delle altre si..) ma veniamo a noi!



TARTUFI AL CIOCCOLATO FONDENTE

Ingredienti per la ganache:


200 g di cioccolato fondente
100 ml di panna liquida a temperatura ambiente
30 gr di burro
A piacere potete aggiungere qualsiasi aroma vi aggradi: succo d'arancia, farina di cocco, rhum, caffè insomma quello che volete ma attenti alle dosi. Io questi però li ho fatti classici.

Per la copertura:


100 gr di cioccolato fondente
Cacao amaro in polvere qb

Preparazione:

Preparate la ganache (che non è altro che il ripieno) spezzettando il cioccolato e mettendolo a sciogliere a bagno maria, una volta sciolto fatelo raffreddare un po' mescolandolo facendogli incorporare aria, aggiungete il burro e la panna mescolate di nuovo il tutto fino ad amalgamarlo bene e ponete nel frigo a rassodare.
Una volta rassodato mettete il composto in una tasca da pasticcere e su un foglio di carta forno formate tanti mucchietti, una volta esaurito tutto il composto mettete il tutto nel congelatore per qualche minuto.
Questo passaggio con la tasca da pasticcere non è essenziale però vi aiuta molto quando andate a formare il tartufino, ma credo che se tenete il composto abbastanza tempo in frigo questo si rapprenda il giusto da permettervi di poter lavorare subito il cioccolato. Ora vi spiego. Nel frattempo però mettete a sciogliere l'altro cioccolato sempre a bagno maria per fare la copertura e fatelo un po' raffreddare.

In un piatto fondo mettete il cacao amaro.
Prendete la ganache dal congelatore e prelevando un mucchietto alla volta formate una pallina tra le mani, mi raccomando siate svelti che altrimenti vi si scioglie tutto impataccandovi in modo considerevole (come è successo a me eheh ma niente di grave ;)) una volta formata la pallina con una forchettina immergetela nel cioccolato fuso e mi raccomando non bollente, e poi passatela nel cacao amaro, lasciate il tartufino anche nel piatto perchè il cioccolato esterno dovrà raffreddarsi e solidificarsi. Fate la stessa operazione con tutti gli altri mucchietti di ganache. Se poi non avete voglia di fare la copertura esterna..non importa, prendete la ganache formate la pallina e rotolatela nel cacao :) rimarrà solo più morbido!

Qualcuno forse si chiederà..perchè poi immergi la pallina di ganache nel cioccolato? Eheh sapete quando mangiate un cioccolatino, che fuori e croccante e dentro è morbido? Per lo stesso principio..siccome il ripieno non è cioccolato in purezza ma ha delle aggiunte (burro e panna) questo non tornerà mai allo stato solido, ricoprendolo poi all'esterno con solo cioccolato fuso questo raffreddandosi ritornerà alla durezza originale :) e poi per i tartufi non c'è bisogno di temperaggio (che serve per dare lucentezza al cioccolatino) che tanto è ricoperto di cacao ;)

Buon appetito!


Ps.. e guardate che cacciatore!



Pps. Sono stata, giustamente, accusata di non aver fatto una cosa... un ringrazimento va anche al mio amico Giuliano (che puntualmente non fa altro che rompermi le scatole in palestra :P) per avermi aiutata a ricordare la ricetta ;)

martedì 28 settembre 2010

Chocolate Beer Cake..e piccoli problemi

Miao a tutti (sennò che gatta sarei)!
Domenica ho preparato la delizia che vi dicevo!!! Ed è stato un successone con tutti (il mio amico Domenico e la sua ragazza i genitori del mio ragazzo ed il fratello e la moglie del mio ragazzo :P)

Però....il problema è stato questo: ho fatto la torta, ma siccome io non penso mai bene a quello che faccio, invece di utilizzare burro e farina per lo stampo ho usato la cartaforno bagnata e strizzata, che va molto bene ma il problema è che con la cartaforno il bordo della torta non viene liscio....quindi.....quando la sono andata a ricoprire con il cioccolato (aaah il cioccolato!) è venuto fuori non vi dico cosa!!! Un blobber!!! La torta fantasmagorica..ma l'aspetto...ehhhh...

La foto però l'ho fatta..ma non ho il coraggio di postarla, (ho chiesto a Domenico se gentilmente poteva fargli una foto visto che praticamente gli avevo lasciato 3/4 di torta, e uno non va a pensare che in un giorno e mezzo quest'ultima venga finita, ma l'ingordo se l'è mangiata tutta! Ihihih naturalmente scherzo, vuol dire che è stata gradita!) quindi, vi metto la foto e vi incollo la ricetta della mitica Nightfairy del blog La collina delle fate



Questa fantastica delizia l'ha trovate nel suo pdf che potete scaricare qui

Sei la mia musa dolciaria preferita Night!!! :D Smack!

Ingredienti:

PER LA TORTA
50 g. di cacao
200 ml. di birra stout
110 g. di burro morbido
275 g. di zucchero di canna
2 uova grandi
175 g. di farina
1 cucchiaino di lievito
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio

PER LA CREMA
110 g. di zucchero a velo
50 g. di burro morbido
2 cucchiai di stout
110 g. di cioccolato fondente
25 g. di noci

Preparazione

Per la torta: sbattete il burro con lo zucchero fino a quando sarà spumoso; unite le uova una
alla volta, continuando a sbattere.
Unite la farina setacciata con il cacao, il lievito e il bicarbonato di sodio; amalgamate con cura
gli ingredienti e diluite con la birra.
Versate il composto in una tortiera di 20cm. di diametro e cuocete a 180° per 35-40 minuti.
Per la crema: sbattete il burro morbido con lo zucchero a velo, unite la birra ed il cioccolato
fuso e tiepido, continuando a sbattere: otterrete una crema spumosa.
Prelevate 1/3 della crema ed unitevi le noci tritate grossolanamente.
Dividete la torta in due, spalmate con la crema di burro alle noci e ricomponetela; spalmate
anche la superficie del dolce con la crema rimasta.

Vi dico cosa ho utilizzato io: di solito uso la guinnes come suggerisce lei, ma non l'ho trovata e ho utilizzato la stout della ceres (ok..pubblicità..) e il cioccolato fondente al 75% ma va bene qualsiasi tipo di fondente, solo che a me piace molto amaro! E mi raccomando..non usate la carta forno per lo stampo!!!!

sabato 25 settembre 2010

Pasta con salsiccia e radicchio rosso

Buondì a tutti!
Allora, prima di postarvi la delezia che annunciavo nel post precedente (che se tutto va bene la preparerò domani) vi voglio far conoscere questa ricettina che ha imparato mia madre ad un corso di cucina che ha frequentato un anno fa alla Rusticanella (un ottimo ristorante, dove oltretutto lavoro durante la fiera Enogastronomica...ehhh..adoro il loro enorme giardino!).
Senza perderci in chiacchiere..la considero una ricetta invernale e capirete benissimo il perchè dagli ingredienti, quindi ottima anche per questi primi freddi :)



Ingredienti per 4 persone:

360 g di caserecce (che dite si è capito che ci piace questo formato?)
1 salsiccia
1 radicchio rosso di Chioggia di medie dimensioni (scegliamo questo che ha un gusto meno amaro rispetto agli altri)
200 ml di panna da cucina
1/2 bicchiere di vino bianco secco
Pepe nero qb
Noce moscata qb
Sale qb
Un filo di olio evo

Preparazione:

Private il radicchio delle prime foglie esterne, quindi affettatelo abbastanza finemente e sciacquate il tutto. Fatelo scolare un pochino.
Prendete la salsiccia toglietele il budello esterno, rompetela in tanti pezzettini e fatela rosolare per bene su di un padellino antiaderente così da non dover aggiungere altri grassi. Se volete, una volta rosolata potete anche passarla velocemente su un foglio di carta assorbente..a vostra sensibilità ;)
Mettete a bollire una pentola d'acqua, una volta ad ebollizione salatela e buttate la pasta.
Itanto in un'ampio pentolino mettete un filo d'olio ed il radicchio, salate (in modo da aiutare quest'ultimo a far uscir tutta l'acqua) e incoperchiate, mescolando ogni tanto, quando il radicchio avrà perso tutta l'acqua e sarà evaporata quasi completamente, aggiungete la salsiccia mescolate e sfumate con il mezzo bicchiere di vino su fiamma un po' vivace, a questo punto aggiungete una bella macinata di pepe e una generosa grattata di noce moscata (si..adoro la noce moscata), assaggiate per vedere se il sapore è di vostro gradimento! Quindi aggiungeteci i 200 ml di panna da cucina, fate andare ancora un paio di minuti e spegnete.
Condite la vostra pasta con questo condimento slurposissimo e...

Buon appetito!

lunedì 20 settembre 2010

Opss

Scusatemi per l'assenza..mi sono accorta di non avere foto di altre cose gustose di cui parlarvi..eppure ero convinta di averle da qualche parte sul pc..chissà

Però a breve vi posto una cosa goduriosa...eheh aspettate e vedrete :)

Baci!

martedì 14 settembre 2010

Fotografo - Domenico Margiotta

Oggi altro post che non ha nulla a che fare con il cibo, ma che ci tengo molto a fare :)

Vi voglio parlare e raccontare di un mio caro amico che ho avuto la fortuna di conoscere nella palestra che frequento, parlando un giorno parlando un altro, scopro che la sua più grande passione è la fotografia..dovreste vederlo quando ne parla, con tanto amore e tanta passione da fargli illuminare il volto.

Di li a poco mi fece conoscere il suo sito e che grande sorpresa fu per me vedere i suoi scatti, dalle sue foto si vede l'amore che c'è in quello che fa, dove riesce a raccontare in uno scatto un'emozione: la sua e quella della persona avanti l'obbiettivo.
Ho avuto anche l'immenso piacere di poter lavorare con lui e da come immaginavo, si è dimostrato una persona capace, simpatica, disponbile e naturalmente professionale (ovvio che vi mostrerò qualcosa). E presto faremo un'altra collaborazione.

Ma bando alle ciance e passiamo ai fatti! Vi riporto le testuali parole che lui scrive sul suo sito, così per farvi capire cosa fa lui (cioè tutto eheh)

"Ti serve un fotografo di matrimonio?

O semplicemente vuoi fare un book per il tuo lavoro, un calendario o qualche scatto per fare un regalo o anche solo per tuo piacere?

Vuoi immortalare i momenti magici della tua vita come il momento della gravidanza o dei tuoi figli neonati?

Vuoi immortalare il tuo stato di forma fisica o l'emozione di un amore appena sbocciato?

Cerchi un corso di fotografia o di Photoshop a Jesi (Ancona)?

Vuoi realizzare un catalogo nell'ambito della moda o di oggettistica?

Hai una attività nel campo dei matrimoni o della moda e vuoi ottenere pubblicità gratis e senza muovere un dito?

Sei un collega e vuoi collaborare o scambiare idee ed opinioni?

Hai idee artistiche da sviluppare?

Vuoi fare due chiacchiere di fotografia e magari chiedere un consiglio?

Per questo e molto altro...puoi contattarmi facilmente!"



Le foto purtroppo ho dovuto abbassarle di qualità altrimenti non sarei mai riuscita a caricarle! E sono solo alcune..ci ho messo un sacco a sceglierne qualcuna!














(una delle mie tante preferite!)


(e chi è questa????)



E questo è l'autore di tutto ciò :)

Sul sito inoltre potete trovare diversi suoi lavori che vanno appunto dai book fotografici, alle foto di matrimonio, paesaggi, still life, ritratti ecc :)
Invito chiunque abbia piacere e bisogno, di dare un'occhiata e di contattarlo per qualsiasi informazione o di chiedere a me che sentirò lui :)

Vi lascio alcuni link veloci per le varie sezioni del sito:

Biografia
Book fotografici, ritratti e persone, still life e macro
Matrimonio
Corsi (fotografia e fotoritocco con photoshop)
Contatti

Buona visione!

lunedì 13 settembre 2010

Gnocchi!

Buon giorno a tutti!
Oggi vi posterò la ricetta degli gnocchi che mi ha insegnato mio padre :)
A me personalmente, come a tutti i membri della mia famiglia, non piacciono quel tipo di gnocchi che si spappolano letteralmente in bocca, a noi piacciono TOSTI! Certo il giusto, ma che almeno siano da masticare :) quindi se anche voi, come noi, siete appassionati di gnocchi tosti, questa ricetta è quella che cercate ;)


Ingredienti per 4 persone:

4 etti e mezzo di patate
4 etti e mezzo di farina
(semplicissimo..pari peso di farina e patate)
1 uovo
1 pizzico di sale

Preparazione:

Strofinate la buccia delle patate per levare l'eventuale terra che possono avere, mettetele a lessare partendo da acqua fredda e dal momento dell'ebolizzione calcolate 30-40 minuti, la cottura dipende dalla grandezza delle patate quindi date un occhio :) (mio padre le fa al microonde, quindi vedete come state più comodi).
Scolatele, togliete la buccia e schiacciatele con lo schiaccia patate su un piano dove potete lavorare la pasta, aggiungete la farina e il pizzico di sale, formate una piccola fontana e aggiungete l'uovo (allora..qui c'è chi usa solo il tuorlo...però ecco...fatta la prova ed a me non ha cambiato nulla eheheh.
Impastate fino a quando la pasta non sarà liscia e omogenea.
A questo punto prendete dei pezzeti di pasta un po' alla volta e formate dei vermoni lunghi di circa 1 cm di circonferenza, tagliateli a tocchettini di un paio di centimetri scarsi (queste misure io le faccio ad occhio..decidete voi se li volete più grandi o più piccoli)e infarinateli bene che altrimenti vi si attaccano, prendete il rigagnocchi (io lo chiamo così...ha un nome???) infarinate anche quello e cominciate a dare la tipica forma rigata allo gnocco :) questa operazione si potrebbe fare anche sui rebbi di una forchetta..ma io non ci sono mai riuscita!
Mettete a bollire un pentolone d'acqua e quando bolle salate e buttate i vostri gnocchi (a me personalmente il fatto che "quando vengono a galla sono cotti" non ha MAI detto vero...quindi assaggiateli mi raccomando, sono cotti quando non sanno più di farina, io di solito quando sono passati 9-10 minuti li assaggio e decido se son pronti) conditeli con il sugo di carne o altro sugo o salsa che vi piace di più! (per il sugo di questi gnocchi, farò un post a parte :D)

Buon appetito!

mercoledì 8 settembre 2010

Crostini misti

Oggi vi posto una cosina che a me piace tanto tanto...3 tipi di crostini che io amo! E che ci siamo pappati ieri sera!



Ingredienti per 2 persone:

5 Fette di pane casereccio
6 Fette di pancarrè
1 Salsiccia grande
1 o 2 Uova grandi
Una bella manciata di datterini o 2 pomodori ramati maturi
Cubetti di spinaci qb
1 o 2 mozzarelle
Origano e sale qb
Olio extravergine di oliva qb

Preparazione:

Sistemate il pane e il pancarrè sulla teglia da forno con carta forno. Mettete a rassodare le uova (dal bollore contare 8 minuti) quindi raffreddatele, togliete il guscio e tagliatele a fettine. Tagliate anche la mozzarella a fettine non troppo spesse. Spalmate la salsiccia sulle fette di pane casereccio e sistemate sopra un pezzetto di mozzarella. Lavate i pomodori e tagliateli a rondelle, sistemateli sul pancarrè con una fettina di uovo sodo, salare e mettete infin una fettina di mozzarella, cospargete con l'origano e con un giro d'olio.
Scongelate gli spinaci nel microonde o in padella, quindi strizzateli, spezzettateli, salateli a aggiungete un filo d'olio e mescolate, sistemate gli spinaci sul pancarrè rimasto, sbriciolateci un po' di salsiccia e di uovo sodo mettendo infine un pezzetto di mozzarella. Infornare a forno caldo a 200° (il mio è ventilato) per 30 minuti o altrimenti fino a quando non vedere che sono belli dorati!

Buon appetito!

martedì 7 settembre 2010

Insalatona a modo mio

Buondì a tutti!
Questa è la ricetta della mia insalatona ^^ (come se avessi scoperto l'acqua calda...è una ricetta semplicissima)


Gli ingredienti sono di quantitativo a piacere:

Petto di pollo o di tacchino
Insalata a piacimento
Pomodorini datterini o ciliegini
Scamorza affumicata
Olive nere denocciolate (a me non piacciono, però ai miei si)
Pane bruscato

Preparazione:

Lavate l'insalata e i pomodorini e tagliate il tutto, mettete in una ciotola e salate. Cuocete il pollo sulla griglia o sulla padella e salate anche questo, fatelo un po' freddare e tagliatelo per il verso delle fibre, eviterà che si sfaldi (però bè..come vi pare xD) se mettete le olive sciacquatele dal liquido e tagliatele a rondelline, cubettate la scamorza e il pane bruscato. Aggiungete all'insalata e pomodori il pollo, la scamorza le olive se le avete e condite con olio, e infine aggiungete il pane (io lo metto alla fine perchè mi piace che rimanga croccante e non si bagni troppo) e gustatevela!

Buon appetito!

venerdì 3 settembre 2010

I Sogni di Mary

Ciao a tutti, questo è un post un po' particolare, una specie di recensione al sito di mia Zia Emilia e delle mie cugine Sara e Irene. I Sogni di Mary (cliccate se volete andare subito al sito)

Il sito creato da loro con l'aiuto di mia sorella è dedicato a mia zia Maria che ci ha lasciati purtroppo da diversi anni. Lei amava molto lavorare con le mani, ha prodotto tantissime cose e tutti gli anni per natale ci ritrovavamo a casa sua per realizzare le più svariate decorazione natalizie..mi ricordo ancora il mio primo lavoro con la tecnica del patchwork: una campanella sblilenca, ma che a me dava tanta soddisfazione ;) e tutt'ora la ho! Anche se mia mamma me la fa appendere sempre nascosta eheheh

Mia zia Emilia con le mie cugine accumunate dalla stessa passione per questi lavori, hanno continuato a fare degli splendidi operati e così hanno deciso di aprire un loro sito per condividere le loro piccole grandi meraviglie, comprese quelle di Maria, tentando di far sognare un po' tutti come faceva Lei :)

Il sito è davvero molto carino e ricco di cose! Ed ora vi farò vedere alcuni lavori.

Country Painting




Pupazzi




Pannolenci



Mani in Pasta





Bene..ce ne sono talmente tanti di lavori che davvero è stata un'imprese sceglierne così pochi! Io invito tutti a visitare il loro sito e se volete delle informazioni ci sono i contatti per farlo :)

Chissà..mattinata di ricordi..sarà per la canzone dei black label society? :)

mercoledì 1 settembre 2010

Caserecce alla crema di basilico, noci e ricotta di Paoletta

Come ho scritto nel titolo questa ricetta l'ho presa da Paola del blog Anice&cannella cliccate e vedrete :D



Quindi per il procedimento cliccate sul link sopra! :) gli unici cambiamenti che ho fatto sono stati mettere più basilico un po' di ricotta in più (mi piacciono le cose cremose eheh) e non ho usato la tecnica del cubetto di ghiaccio..e credo basti!

Buona lettura!

domenica 29 agosto 2010

Chi c'è nell'armadio?

Non potevo non postare questa foto ahhahaha

....cerca che ti cerca non riuscivo a trovare il gatto...dov'è, dove non è...pensa e ripensa a dove può essersi cacciato...

ed eccolo qua! Acciambellato nell'armadio dei vecchi vestiti!!!



Poverino l'ho anche svegliato dopo 3 fotografie hihih



Ma quant'è bello lui??? hihihi

sabato 28 agosto 2010

Spaghetti Freddi

Questo piatto noi a casa l'abbiamo sempre chiamato "spaghetti freddi" nome appropriato visto che si fanno raffreddare in frigo :) è una ricetta gustosa ottima per le grandi calure estive!



Ingredienti per 4 persone:

360 g di spaghetti
2 barattoli di pomodorini (in questo periodo si trovano anche i pomodori per fare le conserve, se potete usate quelli, altrimenti qualsiasi pomodoro, passata che più vi aggrada)
1 bel mazzo di prezzemolo
1 bel mazzo di basilico
1-2 cipolle
Olio extravergine di oliva qb
sale qb

Preparazione:

Preparate il sugo tagliando la cipolla finemente ed anche il basilico e il prezzemolo precedentemente lavati e asciugati. Mettete un filo d'olio in un pentolino e fate soffriggere la cipolla (se volete evitare di soffriggere, tenetela fino a quando non sentirete che l'olio emana un buon odore di cipolla), aggiungete i pomodorini o altra conserva a vostro piacere, aggiungete il basilico e prezzemolo ed aggiustate di sale (se avete usato dei pomodori in barattolo assaggiate, se vi sembra un po' acidino aggiungente un cucchiaino di zucchero), mettete un goccino d'acqua e lasciate andare rimestando ogni tanto fino a quando il sugo non sarà addensato.
Mettete sul fuoco un pentola piena d'acqua per lessare gli spaghetti, a bollore salate, buttate la pasta e tenetela per metà del tempo indicato, quindi scolate il tutto e condite gli spaghetti con il sugo preparato e mettere in frigo a raffreddare.

Questi spaghetti sono da preparare o la sera prima o la mattina presto in modo da gustarli o freddi di frigo o tirati fuori una mezzoretta prima; io li preferisco tirare fuori un po' prima che freddi freddi non mi piacciono!

Buon appetito!

giovedì 26 agosto 2010

Pesto alla siciliana


Altro periodo di latitanza, ma sono dovuta tornare a Bologna per sistemare il nuovo appartamento..e con nostro orrore abbiamo scoperto che la maggior parte delle cose che avevamo messo nel garage sono state letteralmente affogate, causa allagamento..tra cui 2 miei lavori che mi erano costati tempo fatica e denaro, povera me..va bene non ci pensiamo! E oggi sono ritornata a casina :)

Per quanto riguarda la ricetta di oggi, io non sono affatto sicura che sia il vero pesto alla siciliana...però che vi devo dire, è buono, quindi provatelo!



PESTO ALLA SICILIANA
Ingredienti per 2 persone:

180 gr di caserecce ( o quanto avete fame)
1 mazzetto di basilico
3 pomodori rossi maturi
70 g di ricotta di mucca (asciutta possibilmente)
40 g di parmagiano reggiano (io come al solito ho fatto a occhio)
15 g di pinoli
50 g di olio extravergine di oliva (anche per questo ho fatto occhio..aggiungetene quanto basta per rendere fluido il pesto)
1/2 spicchio d'aglio
sale qb
pepe qb

Preparazione:

Mettete a bollire una pentola d'acqua a bollore salate e buttate la pasta, nel frattempo lavate ed asciugate il basilico, lavate i pomodori e spremeteli bene per far uscire tutta l'acqua di vegetazione, spellateli (vi sconsiglio la tecnica della bollitura che assorbirebbero molta acqua, abbiate pazienza e toglietela pian piano, altrimenti lasciatela che va bene lo stesso), tagliateli a cubetti e metteteli nel mixer con il basilico, i pinoli, la ricotta, l'aglio, il parmigiano frullate e aggiungete l'olio a filo aggiustate di sale e pepe, condite con il pesto ottenuto la pasta.

Buon appetito!

lunedì 16 agosto 2010

Marmellata di prugne

Piccolo periodo di latitanza. In questi giorni è stato ospite a casa del mio ragazzo un nostro amico e l'abbiamo fatto scorrazzare per le Marche.
Con visita alle Grotte di Frasassi a Genga, meta che consiglio a tutti perchè è uno spettacolo che non si vede da nessun altra parte, se vi interessa cliccate qui.
Veniamo alla ricetta di oggi.
Nel nostro giardino abbiamo molti alberi da frutta: alberi di ciliegi, di fichi, di mele, di pere, un prugno, un albicocco, un nespolo, un noce e vari alberi di noccioline (presto posterò anche la ricetta del croccante) e credo basta..o no? fatto sta che oggi abbiamo deciso di preparare la marmellata di prugne con la frutta del nostro giardino, visto anche il grande successo che aveva riscosso quella di albicocche, che però non ho postato..perchè? non lo so! ma tanto la preparazione è la stessa solo sostituendo il frutto.



Con le dosi che vi darò ci sono venuti 6 vasetti medio-grandi (quelli ad esempio dei sott'aceti).

MARMELLATA DI PRUGNE
Ingredienti:

2kg circa di prugne mature snocciolate
1kg di zucchero (praticamente per lo zucchero facciamo sempre la metà della frutta)
e un po' di pazienza ;)

Preparazione:

Sterilizzate i vasi in acqua bollente per alcuni minuti, lasciateli raffreddare nella stessa acqua e asciugateli bene.
Lavate le prugne mettetele in uno scola pasta, tagliatele a metà per levare il nocciolo e dividete le metà in altre due parti (lasciate la buccia). Ponete la frutta in una pentola che le possa contenere comodamente, accendete il fuoco tenendo la fiamma medio bassa e cominciate a rimestare per evitare che si attacchi tutto alle pareti, noi non mettiamo subito lo zucchero ma le facciamo un po' "spappolare" (che brutto termine, però rende l'idea!) quando vedrete che sono arrivate ad una consistenza abbastanza molle aggiungete lo zucchero tutto in una volta e ricominciare a girare, ed ora ci vuole un po' di pazienza perchè bisogna stare li a girare, girare e girare! Noi dall'ebollizione l'abbiamo fatta andare per circa 40 minuti, ma è importante fare la "prova piattino" cioè, mettendo un po' di marmellata su di un piattino, inclinandolo, questa deve scendere abbastanza lentamente e non vi preoccupate se sarà un po' liquida, una volta raffreddata si rapprenderà ancora un poco.
Una volta spento il fuoco prendete i vasetti e rimpieteli con un mestolo fino ad un centimentro circa dal bordo, chiudeteli bene con il tappo e metteteli capovolti per far creare il sottovuoto, noi l'abbiamo fatta verso l'ora di pranzo e la lasciamo capovolta fino a domattina in modo che sarà completamente fredda e avrà riposato un po' :)

Buon appetito!

giovedì 12 agosto 2010

Black Label Society



Oggi che è una girnata NERA per il mio umore, in un mondo pieno di odio per i corrieri, per i siti internet che ti mandano e-mail a metà e dove nessuno al telefono sa spiegarti qualcosa c'è solo una soluzione...ascoltare ciò che ami...

Shallow Grave

Time Waits For No One



Adoro la sua musica.